La dieta si fa contenendo le quantità non la qualità

13 aprile 2010

Ragù di Seppia

Mesi ideali per questo piatto: Marzo - Aprile - Maggio

Questo piatto, come accade generalmente per qualsiasi ragù, ci darà un primo e un secondo; condendo con il sugo linguine o spaghetti o, se si vuole dare ulteriore importanza al piatto, anche della pasta all'uovo e le Seppie costituiranno un ottimo ed abbondante secondo piatto.

Ingredienti per 4 persone:
  • Seppie Fresche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 800 gr
  • Salsa di Pomodoro . . . . . . . . . . . . . . . . . 1 litro
  • Spicchi di Aglio . . . . . . . . . . . . . . . . . . .  2
  • Cipolla Rossa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
  • Peperoncino . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 1
  • Cucchiai di Olio EVO . . . . . . . . . . . . . . . 6
Le seppie ben lavate, se molto grandi, vanno tagliate, facendo, solitamente a strisce il corpo e lasciando sana la testa, se proprio grande la si fa in due. In altri casi essendo un ragù preparato per due ed avendo a disposizione una seppie anche di 1,300 kg, succede spesso a marzo aprile quando si avvicinano a riva i grandi maschi per l'accoppiamento, abbiamo optato per utilizzare la testa per il Ragù ed il corpo per fare la Seppia in Insalata, ottima anche fritta o altro, si opta per l'insalata, che permette una conservazione di qualche giorno senza alterarsi anzi, arricchendosi nella marinatura di olio e profumi.

Con l'aglio e la cipolla, finemente tritati insieme e messi in olio appena caldo si è preparato un soffritto a fuoco lento, quando appena imbiondite si aggiungono le seppie, che si fanno soffriggere a fuoco vivace. Le seppie sono ricche di acqua, che verrà fuori; appena evaporata si aggiunge la passata di pomodoro, il peperoncino. Si aggiusta di sale a densità quasi raggiunta.

Nel nostro caso abbiamo lasciato le teste delle seppie a cuocere nel pomodoro, data la loro grandezza e conseguente consistenza. Utilizzando delle seppie di normali dimensioni, potrebbero essere tolte per riaggiungerle nel pomodoro a cottura quasi ultimata.
E' inutile dire che la cottura del pomodoro dovrà avvenire, come con qualsiasi ragù degno di questo nome, a fiamma bassissima, attendendo che cominci a "pippiare" per constatarne l'avvenuta cottura.
Con questa salsa si condisce la pasta prescelta ben al dente. Noi consigliamo una semplice spolverata di Pepe Nero, appena schiacciato al mortaio, e di prezzemolo freschissimo, tritato grossolanamente.

3 commenti:

  1. Che meravigliosa ricetta! Complimenti

    RispondiElimina
  2. Grazie Boheme, non è certo da vita bohemien, non ci sta bene l'assenzio su questo piatto è meglio un robusto bianco o rosé della Murgia Tarantina, ti Pare?

    RispondiElimina
  3. I would love to eat this now, sadly we don't see cuttlefish (sepia) in the UK often.

    RispondiElimina

I commenti sono comunque graditi e saranno tutti pubblicati, unico limite che vogliamo porre, per questo li sottoponiamo a moderazione, è la decenza e la consueta educazione

Questo blog non rappresenta ad alcun titolo una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.Il blog declina ogni resposabilità nel caso in cui la gratuità dei siti consigliati venisse meno.Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 07 marzo 2001.Alcune immagini e articoli presenti in questo blog sono state ottenute via Internet e come tali ritenute di pubblico dominio: di conseguenza, sono state usate senza nessuna intenzione di infrangere copyright.


Tutti i diritti relativi a fotografie, testi e immagini presenti su questo blog sono di nostra esclusiva proprietà, come da copyright inserito e non è autorizzato l'utilizzo di alcuna foto o testo in siti o in spazi non espressamente autorizzati da noi